La castagna

La

Regina

R

Il territorio della provincia di Avellino, ricco di zone boschive dove la natura regna incontaminata, da sempre è il regno di un frutto prezioso per le sue caratteristiche nutrizionali e organolettiche, per la sua versatilità in cucina, ma soprattutto per il suo gusto inconfondibile: la castagna. Alcuni preziosi manoscritti attribuiscono ai monaci benedettini il merito di aver diffuso i primi castagneti in Campania e, in particolare,  nelle aree montane e pedemontane dei monti Picentini, nei secoli XI e XII. La castagna è attualmente tra i prodotti irpini più famosi e di qualità: è diffusa sull’intero territorio comprendendo in modo specifico il Terminio, particolarmente Montella, il Partenio, soprattutto Serino fino a Montoro e Calvanico.

Il

benessere

B

Oltre a essere un frutto molto appetitoso le castagne sono ricche di principi nutritivi, preziosi per la salute e il benessere dell’organismo. Le castagne non contengono glutine e sono quindi consumabili da tutte le persone interessate dal morbo celiaco. Sono molto digeribili e sono consigliate in casi di anemia e inappetenza. Grazie all’abbondante presenza di fibre sono molto utili per la funzionalità  dell’intestino. Essendo ricche di minerali le castagne sono particolarmente indicate per chi soffre di stanchezza cronica, per chi deve riprendere le forze dopo l’influenza, per bambini ed anziani, per chi pratica sport o lavori faticosi. Sono un frutto ricco di vitamina C che sappiamo avere proprietà antiossidanti molto utili alla salute dell’organismo. A causa di queste proprietà nutritive si potrebbe pensare che questo frutto sia un alimento che faccia ingrassare, ma in realtà  la castagna contiene pochi grassi, molta acqua ed il suo apporto calorico non è molto alto.

Il

benessere

B

Le

ricette

R

La castagna è notoriamente un prodotto molto versatile in cucina e in pasticceria. In cucina è usata nella preparazione di numerose zuppe con diversi legumi, in pasticceria costituisce l’elemento base di marmellate, confetture, dolci, gelati e marrons glacés. Le castagne sono altresì molto apprezzate nelle versioni di caldarroste, lessate e secche. Possono anche essere essiccate e dalle castagne secche si ricava la farina utilizzata per preparare sia il tipico castagnaccio che la pastafrolla per crostate e biscotti. Leggi i nostri consigli, gli ingredienti, i tempi e la modalità di preparazione delle nostre gustosissime ricette con le castagne.

Torta alle castagne

Ingredienti:
250 gr di castagne – 2 cucchiai di lievito
250 gr di burro -150 gr di zucchero
4 uova – 400 gr di farina 00
100 ml di latte – 1 mela
zucchero q.b. –  sale q.b.
succo di limone q.b. – kirsch q.b.
Preparazione:
Mescolare il burro e ammordibidetelo, unitevi zucchero e sale e aggiungere uno dopo l’altro le uova mescolando fino a quando il composto risulti chiaro. Mescolate anche la farina ed il lievito in polvere alternando con del latte.
Unite ora succo di limone, zucchero vanigliato e la mela in uno stampo. Sgocciolate le castagne conservandone il liquido, tritate e unite alla farina e al kirsch alla pasta rimasta, versando il tutto nello stampo.
Ponete in forno caldo a 180° per poco più di un’ora. Una volta pronta sfornate, intiepidite, rimuovere dallo stampo e fate raffreddare prima di servire.

Risotto alle castagne

Ingredienti:
300 g di castagne pelate
300 g dì riso
30/50g di burro – 50/70 ml di cognac secco
sale q.b. – pepe q.b.
brodo di vitello
maggiorana.
Preparazione:
In una casseruola soffriggete il burro e la cipolla tritata finché il soffritto sarà pronto e chiaro.
Aggiungete il riso e fatelo cuocere fino ad assorbire il tutto.
Aggiungete il cognac secco e lasciate ancora ad asciugare; aggiungete le castagne pelate fresche e spezzate grossolanamente.
Salate e pepate.
Portate a cottura con brodo cli vitello leggero, mantenendo il riso al dente.
Servite caldo guarnendo con maggiorana.

Tronco di castagne

Ingredienti:
500 g di castagne – alloro
sale – 100 g di zucchero
50 g di cacao – 50 ml dl latte
50 ml di cognac – 100g di zucchero a velo
2 tuorli d’uovo – mezza tazzina di caffè
120 g di burro – panna montata.
Prepazione:
Fate cuocere le castagne in acqua aromatizzata con alloro e sale; spellate bene le castagne (a freddo).
Preparate un impasto secondo il seguente ordine: zucchero, cacao, latte, cognac e aggiungete le castagne passate o macinate a parte, così da avere un composto uniforme che si stenda su un canovaccio umido.
Preparate una farcitura secondo la seguente scaletta: zucchero a velo, tuorli d’uovo, caffè, burro.
Stendete la farcitura sul composto di castagne ed arrotolate a tronco; portate su un piatto lungo e ritoccate la farcitura sulla parte esposta, ornando con incisioni varie e ciuffetti di panna montata.
Raffael s.r.l. © 2018 | P.IVA 02611660644 | Made by Badil